2

Controllare da remoto Raspberry Pi usando SSH

Per molte applicazioni è scomodo dover usare anche monitor, tastiera e mouse. Molto più comodo alimentare il nostro Raspberry Pi e poi comandarlo da remoto.

La pensi così anche tu? Bene, cominciamo!

 

Vediamo dunque come controllare in remoto il nostro Raspberry Pi (con installato Raspbian) sulla nostra rete locale utilizzando Secure shell (SSH), la shell sicura.

Cos’è SSH

SSH è un protocollo di rete che permette di stabilire una sessione remota cifrata tramite interfaccia a riga di comando con un altro host della rete.

 

Come controllare da remoto Raspberry Pi usando SSH

E’ necessario che Raspberry Pi sia connessa alla stessa rete locale del PC dalla quale la si controlla.

Durante questa configurazione saranno necessari:

  • Connessione internet (cavo Ethernet o WiFi);
  • Alimentazione per Raspberry Pi;
  • Tastiera USB;
  • Monitor collegato a Raspberry ad esempio con il cavo HDMI.

Successivamente, dopo la configurazione saranno necessarie solo le prime due voci (connessione e alimentazione).

 

Come fare

  1. Aprite il terminale e digitate sudo raspi-config, premete INVIO:

    ssh1in alternativa si può digitare: sudo bash, premete INVIO, inserire la password (di default, se non la avete modificata è raspberry) e poi digitate raspi-config, ancora INVIO. Considerate che quando digitate la password non vedrete comparire i pallini o asterischi, ma non vi preoccupate, la state digitando ugualmente;
  2. Vi si aprirà una schermata con sfondo blu. Scorrete le voci fino a trovare SSH. Se non c’è allora cercate la voce Advanced Option, e nel menù che compare cercate SSH;
  3. Una volta entrati, fate enable e poi ok;

    ssh3ssh4
  4. Fatto questo fate ESC.
  5. Successivamente, nel terminale, digitate ifconfig per sapere l’indirizzo IP assegnato a Raspberry Pi.
  6. Purtroppo la maggior parte dei router assegna gli indirizzi casualmente, quindi dovremo andare ad impostare un indirizzo noi. Per fare questo dovremo andare nelle impostazioni del nostro router, cercare le impostazioni LAN e impostare un indirizzo cercando il nome del dispositivo (di default sarà raspberrypi):
    ssh5
  7. Controllate che il nuovo ip (se lo avete cambiato) sia stato impostato correttamente digitando nuovamente ifconfig nel terminale di Raspberry Pi.
    ssh6

 

Utilizzare SSH

Ora puoi controllare il Raspberry Pi da PC. Puoi quindi togliere monitor e tastiera e continuare a leggere l’articolo basandoti sul sistema operativo che usi.

Mac o Linux

Aprire un terminale e digitare ssh 192.168.0.60 -l pi

L’indirizzo IP ovviamente deve essere quello da voi impostato.

-l pi specifica che l’utente con il quale accediamo è pi. Impostiamo la password (raspberry di deafult).
Il gioco è fatto!

Windows

Da Windows sarà necessario usare un programma gratuito, Putty, che si può scaricare da qui.

ssh7

Schermata di Putty

Una volta installato dovrete digitare l’indirizzo IP, la porta (la 22) e selezionare SSH come tipo di connessione:

Poi cliccate su OPEN.

Effettuiamo il login con i seguenti parametri (se non li avete cambiati):

Login: pi
Password: raspberry

E il gioco è fatto!

ssh8

 

 

Share This:

Simone

Studente Data di nascita: 12/07/1990 - Parma, IT Hobbies: Informatica, acquariofilia, viaggi, tecnologia, aria aperta, sport, web.

2 Comments

  1. Salve, ho trovato questo link molto interessante:
    http://www.raspberryanywhere.com/
    Spero possa essere di aiuto ad altri. Ho utilizzato il serivzio da qualche settimana è molto semplice da installare e funziona bene.
    Il servizio è tipo teamviewer, si può continuare a utilizzare i soliti client SSH, a registrazione avvenuta viene fornito un indirizzo fittizio per potersi collegare al proprio raspberry. Vale la pena provarlo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *