0

Alimentatore da laboratorio variabile da 0 a 24V DC max 5A

Sei un appassionato di elettronica e per provare i tuoi circuiti usi sempre batterie o alimentatori vari? Cosa aspetti a costruirti un alimentatore variabile delle dimensioni che vuoi tu e soprattutto liberarti il laboratorio da inutili batterie che col tempo si scaricano e da tutti quegli alimentatori che occupano solo spazio?

Oggi ti presento il progetto di Marco, che ha deciso di realizzare per il proprio laboratorio un alimentatore variabile da 0 a 24V DC max 5A. Mi è sembrato davvero un bel lavoro fin da subito, quindi gli ho chiesto di spiegarmi come fosse stato realizzato. Per dargli i giusti meriti ho deciso di dare alcune informazioni generali e, nel caso fossi maggiormente interessato, ti lascio le informazioni per avere le informazioni aggiuntive.

Come si presenta il dispositivo

Come si presenta il dispositivo

 

Il dispositivo

Ecco da cosa è formato il dispositivo:

  1. quadretto di comando e sicurezze
  2. pulsante di emergenza
  3. prese 200V
  4. e 5. circuito di comando alimentatore

 

Nel punto 1 potete trovare un quadretto con all’interno un interruttore magneto-termico differenziale per la protezione contro cortocircuiti e contatti indirettti per fare in modo di non far scattare l’interruttore del quadro dell’abitazione nel caso succeda qualcosa di inaspettato su qualche circuito che state provando e un portafubili che protegge l’ingresso del trasformatore in casi di cortocircuiti.

Nel punto 2 Marco ha messo un pulsante di emergenza che, se premuto, fa scattare l’interruttore differenziale togliendo tensione a tutto il pannello e una spia di linea che indica la presenza di tensione all’interno di tutto il circuito.

Nel punto 3 vi sono due prese a 220V per poterci collegare il saldatore e, volendo, una lampada per illuminare i vostri circuiti o una qualsiasi cosa di cui abbiate bisogno.

Nel punto 4 è stato messo il trasformatore e il circuito dell’alimentatore variabile.

Nel punto 5 è presente l’interruttore di accensione dell’alimentatore, un voltmetro/ amperometro e i due morsetti di uscita dell’alimentatore.

L’alimentatore riesce a fornire una tensione da 0 a 24V DC per un massimo di un assorbimento di 5A, ovviamente è possibile realizzarlo in modo da fargli raggiungere tensioni e picchi di corrente più elevati.

 

Video dimostrativo


 

Come avere informazioni aggiuntive

Il dispositivo è stato ideato e progettato da Marco, il modo migliore per contattarlo è tramite profilo Facebook, sarà felice di dare le informazioni aggiuntive di cui abbiate bisogno.

Link per il contatto.

 

 

Share This:

Simone

Studente Data di nascita: 12/07/1990 - Parma, IT Hobbies: Informatica, acquariofilia, viaggi, tecnologia, aria aperta, sport, web.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *